Notizie, Sentenze, Articoli - Avvocato Tributarista Trapani

Sentenza

Riforma fiscale: contenzioso tributario. Statuto dei contribuenti...
Riforma fiscale: contenzioso tributario. Statuto dei contribuenti
Sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale del 3 gennaio 2024, n. 2 i decreti legislativi n. 219, 220 e 221 di attuazione della riforma fiscale e rispettivamente dedicati a modifiche allo statuto dei diritti del contribuente, disposizioni in tema di contenzioso tributario e disposizioni in materia di adempimento collaborativo.
Statuto dei contribuenti

Il d.lgs. n. 219/2023 apporta alcune modifiche allo statuto dei diritti del contribuente ed entrerà in vigore il prossimo 18 gennaio.

Ecco le principali novità:

    per gli atti di accertamento adottati all'esito del contraddittorio con il contribuente, è previsto l'obbligo di motivazione rafforzata rispetto alle deduzioni non accolte;
    esclusa la possibilità di prorogare il termine ordinario di 60 giorni del contraddittorio preventivo;
    estensione della nullità anche ai casi di difetto assoluto di attribuzione e di violazione e/o elusione del giudicato;
    ampliate le ipotesi di autotutela obbligatoria (ad esempio per la mancata considerazione di pagamenti d'imposta regolarmente eseguiti, la mancanza di documentazione successivamente sanata non oltre i termini di decadenza e l'errore sul presupposto dell'imposta). Il decreto innalza ad 1 anno il limite temporale per procedere all'autotutela dopo la definitività dell'atto;
    riqualificati come annullabili gli atti dell'Amministrazione finanziaria adottati in difformità dal contenuto della risposta, espressa o tacita, precedentemente resa a un'istanza di interpello;
    rafforzamento del contraddittorio;
    in caso di illegittima acquisizione delle prove, annullabilità dell'atto definitivo;

    mentre, in caso di illecita acquisizione delle prove, è prevista l'inutilizzabilità delle stesse.
Avv. Antonino Sugamele

Richiedi una Consulenza